torna alle opere

opera successiva
opera precedente



















































LMM-095
Bellino, Borgata Chiazale 7



prospetto finale [ 2000-09 ]



reperto originale [ 1999-07 ]



documento fotografico [ 1992 ]



contesto [ 2001-01 ]


UBICAZIONE
provincia Cuneo (Italia).
comune Bellino.
indirizzo Borgata Chiazale, n.7.
edificio edificio privato.
collocazione sulla facciata (quadrante superiore).
latitudine 44 34 40 N.
longitudine 6 59 57 E.
correzione fuso + 32m 00s.

QUADRANTE
tipo quadrante solare piano verticale declinante orientale.
declinazione -30,5.
larghezza 105.
altezza 100.
da terra alla base 285.
gnomone stilo polare (45 cm).
demarcazioni linee orarie civili (mezzore).
motto "EXPECTO SOLEM" (latino, "Dipendo dal sole").
altre iscrizioni frammento indecifrabile "…HER", esteriormente "RICOSTRUZIONE SOLARIA SNC 2000" e marchio rosso BELLINO SOLARE "H3".
data originale 1821.
autore originale anonimo.
note sul quadrante codice BS: H3;
codice AQS: J14-4012;
a questo quadrante venne in passato sovrapposto un secondo quadrante, H4 (staccato e dislocato nel recente intervento); la sua data di costruzione era stata riportata sul quadrante sovrapposto (1821); a Bellino vi sono altri quadranti con la stessa data (D2, E1, N5) o con le stesse caratteristiche compositive (D2, N5).

INTERVENTO
data intervento 2000-08.
committente Comune di Bellino.
tipo di intervento ricostruzione (stacco del quadrante sovrapposto, reintegrazione del supporto, reinstallazione dello gnomone, ridemarcazione, ricostruzione pittorica dell'apparato sciografico, degli elementi decorativi e delle iscrizioni).
realizzazione pittura murale (silicati).
autori e collaboratori Lucio Maria Morra e Fabio Garnero.
note sull'intervento l’intervento č associato all’operazione complessiva denominata BELLINO SOLARE per il recupero e la rivalutazione dell’intero patrimonio gnomonico del Comune di Bellino (36 quadranti), eseguita da SOLARIA tra il 1999 ed il 2002;
con lo stacco del quadrante sovrapposto, il quadrante ricoperto si č in effetti rivelato demolito per circa 70% della sua superficie originaria; tuttavia, grazie ai molti elementi presenti ed alle analogie riscontrate con il D2 ed l'N5, č stato possibile effettuare una ricostruzione plausibile; del motto in alto rimaneva la finale "EM" ed č stato completato come la prima parte del motto del quadrante sovrapposto, "EXPECTO SOLEM", presumendo che all'epoca sia stato semplicemente ricopiato; mentre in basso non č stata reinterpretata né reintegrata l'iscrizione "...ER".