torna alle opere

opera successiva
opera precedente



















































LMM-096
Bellino, Grange Combe Inferiore



prospetto finale [ 2001-05 ]



reperto originale [ 1996-09 ]



contesto [ 2001-05 ]


UBICAZIONE
provincia Cuneo (Italia).
comune Bellino.
indirizzo Grange Combe Inferiore.
edificio edificio privato.
collocazione sul prospetto sud-est.
latitudine 44 34 47 N.
longitudine 6 59 20 E.
correzione fuso + 32m 03s.

QUADRANTE
tipo quadrante solare piano verticale declinante orientale.
declinazione -38,1.
larghezza 150.
altezza 105.
da terra alla base 270.
gnomone stilo polare (50 cm).
demarcazioni linee orarie civili.
motto "MENTRE SI / GUARDA L'ORA PRESENTE / LA MORTE INESORABILE / STA ARRIVANDO SILENTE".
altre iscrizioni "LUCA ROUX / 1931", esternamente "RIPRISTINO SOLARIA SNC 2000" e marchio nero BELLINO SOLARE "N2".
data originale 1931.
autore originale Luca Roux.
note sul quadrante codice BS: N2;
codice AQS: J14-5112;
il quadrante incorpora estrosamente una colombaia sulla destra; questa grangia fu proprietà di Luca Roux, il cui nome è inciso sulla porta di ingresso; sullo stesso edificio è presente un secondo quadrante (N3); sono firmati dallo stesso autore i quadranti F9, M1 e N1.


INTERVENTO
data intervento 2000-08.
committente Comune di Bellino.
tipo di intervento ripristino (riquadratura, reintegrazione e consolidamento del supporto, reinstallazione dello gnomone, ripristino funzionale delle demarcazioni, ridefinizione pittorica della struttura sciografica, degli elementi decorativi e delle iscrizioni).
realizzazione pittura murale (silicati).
autori e collaboratori Lucio Maria Morra e Fabio Garnero.
note sull'intervento l’intervento è associato all’operazione complessiva denominata BELLINO SOLARE per il recupero e la rivalutazione dell’intero patrimonio gnomonico del Comune di Bellino (36 quadranti), eseguita da SOLARIA tra il 1999 ed il 2002;
il rosone centrale in rilievo è l'impronta di un ingranaggio di un apparecchio per la scrematura del latte ALFA LAVAL SEPARATOR di cui Luca Roux era rappresentante in zona; lo gnomone originale è stato riassettato.