torna alle opere

opera successiva
opera precedente



















































LMM-136
Mondový, Monastero di San Biagio



prospetto finale [ 2003-10 ]



reperto originale [ 2002-11 ]



contesto [ 2003-10 ]


UBICAZIONE
provincia Cuneo (Italia).
comune Mondový.
indirizzo Frazione San Biagio.
edificio Monastero di San Biagio.
collocazione a sinistra sulla facciata principale prospiciente il cortile.
latitudine 44 24 43 N.
longitudine 7 42 48 E.
correzione fuso + 29m 09s.

QUADRANTE
tipo quadrante solare piano verticale declinante occidentale.
declinazione +64,3.
larghezza 113.
altezza 111.
da terra alla base 470.
gnomone ortostilo (11 cm).
demarcazioni linee orarie civili.
motto "IL TEMPO CHE TI FUGGE, / UN'ETERNITA' CHE T'ATTENDE".
altre iscrizioni in alto "(L)I 1░ 7~bre 1879", in basso a destra "D ENRICO" (non Ŕ la firma dell'autore originale, ma dell'esecutore di una ridipintura successiva), centrato esternamente in basso "RESTAURO SOLARIA SNC 2003".
data originale 1879.
autore originale anonimo.
note sul quadrante il quadrante costitisce un unico impianto assieme al suo gemello ortogonale attiguo (LMM-135) ed integra il complesso gnomonico di San Biagio costituito nell'insieme da 6 quadranti (LMM-131, LMM-132, LMM-133, LMM-134, LMM-135, LMM-136); pur nella sua semplicitÓ esso mostra una certa definizione stilistica radicata nella tradizione; notasi che Ŕ demarcato per l'ora vera locale anche se fin dal 1866 era giÓ in vigore l'ora di Roma (tale attitudine renitente era piuttosto comune soprattutto nelle zone pi¨ appartate, per esempio in quelle montane, meno in pianura e nelle zone in cui la vita sociale e istituzionale incalzava); pu˛ sembrare ridondante l'occorrenza di costruire un nuovo impianto in prossimitÓ di un altro quadrante (LMM-134) realizzato soltanto 3 anni prima, ma quest'ultimo si era evidentemente rivelato piuttosto inesatto; curiosa la grafia della lettera iniziale L della data.

INTERVENTO
data intervento 2003-10.
committente Associazione Madonna della Fiducia.
tipo di intervento restauro.
realizzazione tecniche di restauro (pulitura, consolidamento, fissaggio e reintegrazioni pittoriche).
autori e collaboratori Lucio Maria Morra e Fabio Garnero.
note sull'intervento il quadrante originale era dipinto esclusivamente di rosso ossido, ma venne completamente ripassato in nero (e in rosso pieno sulla cornice) nei primi decenni del '900 a causa dell'avanzato degrado in cui giÓ versava (pi¨ questo che non il suo gemello); la grafia della data originale (che sul quadrante gemello risultava ancora ben leggibile, ma qui quasi scomparsa) venne addirittura sostanzialmente alterata; in fase di restauro sono state asportate le tracce peraltro piuttosto dilavate di tale ridipintura (e accordata la data a quella originale del gemello), mantenendone comunque per memoria in sottotono la firma dell'esecutore (D.ENRICO).