torna alle opere

opera successiva
opera precedente



















































LMM-093
Bellino, Borgata Chiazale, Cappella degli Angeli Custodi



prospetto finale [ 2000-09 ]



reperto originale [ 1999-07 ]



dettaglio finale [ 2000-09 ]



dettaglio originale [ 1999-07 ]


UBICAZIONE
provincia Cuneo (Italia).
comune Bellino.
indirizzo Borgata Chiazale.
edificio Cappella degli Angeli Custodi.
collocazione sulla facciata.
latitudine 44 34 40 N.
longitudine 7 00 00 E.
correzione fuso + 32m 00s.

QUADRANTE
tipo quadrante solare piano verticale declinante orientale.
declinazione -14,4.
larghezza 660.
altezza 370.
da terra alla base 280.
gnomone stilo polare (180 cm) con doppia staffa di sostegno.
demarcazioni linee orarie civili (mezzore).
motto .
altre iscrizioni esternamente "1924 / RIPRISTINO SOLARIA SNC 2000" e marchio rosso BELLINO SOLARE "H1".
data originale 1924.
autore originale attribuito a Giovanni Antonio Levet.
note sul quadrante codice BS: H1;
codice AQS: J14-4411;
davvero notevole la dimensione e la soluzione compositiva di questo quadrante; anticamente la facciata era munita di un portico sotto il quale passava la strada-mulattiera principale di Bellino; all'inizio del XX secolo la facciata č stata modificata, il portico abbattuto e realizzata la meridiana.

INTERVENTO
data intervento 2000-08.
committente Comune di Bellino.
tipo di intervento ripristino (risistemazione generale edilizia e pittorica della facciata e del campanile, riassetto dello gnomone, riassetto delle demarcazioni, ricostruzione pittorica dell'apparato sciografico).
realizzazione pittura murale (silicati).
autori e collaboratori Fabio Garnero e Lucio Maria Morra.
note sull'intervento l’intervento č associato all’operazione complessiva denominata BELLINO SOLARE per il recupero e la rivalutazione dell’intero patrimonio gnomonico del Comune di Bellino (36 quadranti), eseguita da SOLARIA tra il 1999 ed il 2002;
l'intervento sul quadrante ha implicato il restauro di tutta la facciata della Cappella; l'opera edilizia č stata svolta dalla Cooperativa Lu Viol (risistemazione generale dell'intonaco, scrostatura, sabbiatura e consolidamento del campanile, realizzazione di una faldina alla base del campanile, scrostatura dello zoccolo, davanzali delle finestre, ecc.); in una delle finestre del campanile č stata ritrovata dipinta la data 1924, smantellata e ripresa uguale sulla facciata laterale sinistra (insieme alla data attuale ed alla firma di SOLARIA); il rosone dipinto attorno alla finestra circolare del timpano č risultato spurio, per cui, con il permesso della Curia, č stato eliminato; lo gnomone era infisso direttamente nella testa del trave di colmo; considerata la sua lunghezza (180 cm), si č deciso di applicare due staffe di sostegno per mantenerlo in buon assetto; le ore del pomeriggio erano piuttosto imprecise e sono state debitamente aggiustate; il trave al di sopra del portone d'ingresso č stato scrostato dall'intonaco, opportunamente trattato e mantenuto a vista.